Siamo partner di ☞ www.TeleDigitale.it ☜

Siamo partner di  ☞  www.TeleDigitale.it   ☜

VERDE
Italia DVB-T2 è il primo blog tematico interamente dedicato alla tecnologia DVB-T2 che entrerà nelle case italiane a partire dal 2021. Su Italia DVB-T2 è possibile trovare notizie riguardanti il nuovo standard di trasmissione ed eventuale assistenza GRATUITA riguardo decoder e televisori tramite E-Mail scrivendoci a: ItaliaDVBT2@Gmail.Com

ROSSO
Si prega di citare e linkare il blog ItaliaDVBT2.BlogSpot.Ch qualora si riportassero le informazioni qui contenute su altri siti, blog o social. Grazie!
Per una corretta e ottimale visione del sito si consiglia browser
Mozilla Firefox o Google Chrome
e monitor con formato 16:9 o 16:10.

ESITI PROCEDURA ASSEGNAZIONE MUX IN DVB-T2 A PROVIDER NAZIONALI.

Sono stati assegnati i diritti d’uso delle frequenze televisive in ambito nazionale per il passaggio al DVB-T2 che avverrà da Giugno 2022 in base ai criteri della


Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato gli esiti 
(che sono comunque rivedibili) della relativa procedura.
POSIZIONARE IL MOUSE SOPRA LA REGIONE INTERESSATA
ITALIA
Prima di tutto ricordiamo che grazie alla maggiore capacità trasmissiva che vi sarà grazie al DVB-T2,
due multiplex, che oggi sono trasmessi in DVB-T, saranno inglobati in un unico bouquet,
dimezzando di fatto gli attuali provider nazionali. Pertanto per spiegarla in manierà più comprensibile,
un multiplex attualmente in DVB-T darà di fatto vita a mezzo (1/2) bouquet in DVB-T2.

Ed ora vediamo come saranno effettuati questi accorpamenti.


Clicca sull'immagine per ingrandire
oppure clicca QUI per vedere in PDF

Clicca sull'immagine per ingrandire
oppure clicca QUI per vedere in PDF

Val d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino Veneto Friuli Liguria Emilia Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna
La RAI, TV di Stato, accorperà gli attuali RAI Mux 1 e RAI Mux 4 in un unico bouquet denominato Mux NAZIONALE N. 8,
mentre l'unione di RAI Mux 2 e RAI Mux 3 darà forma al Mux NAZIONALE N. 7.
Il RAI Mux 4 invece che rappresenta la capacità trasmissiva di mezzo bouquet,
non è ancora stato assegnato e i sui contenuti saranno divisi con un altro operatore.

Passiamo ad ELETTRONICA INDUSTRIALE, ovvero il gruppo MEDIASET,
che accorperà il MEDIASET Mux 2 con il MEDIASET Mux 5 per dare vita al Mux NAZIONALE N. 1
e l'abbinamento di MEDIASET Mux 3 e MEDIASET Mux 1 farà nascere il Mux NAZIONALE 9.
Non è ancora stata assegnata la frequenza del MEDIASET Mux 4 e i suoi canali saranno suddivisi con un altro operatore.

Analizziamo ora quanto accadrà al gruppo PERSIDERA (TIMB e RETE A).
RETE A Mux 1 e RETE A Mux 2 saranno accorpati nel futuro Mux NAZIONALE N. 4
mentre l'unione di TIMB Mux 3 e TIMB Mux 2 darà il via al Mux NAZIONALE N. 5.
Resta ancora da abbinare l'attuale TIMB Mux 1 con un altro operatore.



L'accordo tra il  Mux DFREE e il Mux LA 3, delle società PRIMA TV e 3lettronica Industriale,
darà vita ad un nuovo Mux NAZIONALE




Sono infine ancora da accorpare i 
Mux CAIRO DUE, 
Mux RETECAPRI 
e Mux EUROPA 7, 
ripettivamente delle società CAIRO NETWORK, 
Premiata Ditta Borghini e Stocchetti di Torino ed EUROPA WAY.
che avranno mezzo multiplex per ciascuno.





In allegato qui sotto le tabelle con le frequenze in banda VHF e UHF assegnate in ogni regione ai 12 MUX NAZIONALI.
FREQUENZE PIANIFICATE PER LE RETI NAZIONALI E LOCALI DI 1°LIVELLO
(Cliccando Qui il File PDF)

Quindi Riassumendo...






Come posso guardare i canali del DVB-T2 su Sky Q?

Con Sky Q puoi ricevere anche i canali in chiaro del digitale terrestre DVB-T2.
Per guardare i canali del digitale terrestre controlla di aver collegato il cavo dell’antenna terrestre al tuo Sky Q Platinum o Sky Q Black. Effettua poi la ricerca dei canali dalla sezione 
Impostazioni → Digitale terreste → Ricerca canali
e segui le istruzioni.
Potrai vedere i canali del digitale terrestre dalla posizione 5001 in poi e dalla sezione Guida TV → Digitale terrestre.

Articolo molto interessante su: NewsLiNet.it : << Il mini switch-off di gennaio 2020 dimenticato >>